Come ottimizzare la produzione nel settore siderurgico

23 Giugno 2021
come ottimizzare la produzione nel settore siderurgico

Oggi l’Italia è il secondo produttore di acciaio tra i paesi UE e il primo per produzione con forno elettrico in Europa. Nonostante l’assenza di materie prime e costi energetici tra i più consistenti del mondo, il nostro Paese ha un ruolo di primo piano nell’industria siderurgica europea, dove la domanda complessiva dovrebbe raggiungere i 162,4 milioni di tonnellate entro il 2022, con una crescita del 4,8% secondo lo Short Range Outlook della World Steel Association.

Un primato che deriva da grandi capacità gestionali, un flusso costante di investimenti e una buona capacità di adattamento in un comparto in profonda trasformazione come quello del Metals, attraversato da enormi cambiamenti: dalla ridistribuzione e riallocazione del valore all’interno della filiera alla presenza di maggiori vincoli sulle fonti di approvvigionamento, fino alla crescente necessità di rivolgersi a fornitori sempre più distanti geograficamente, come Iran, Cina e Korea, e alla spinta a penetrare nel settore High Grade degli acciai, che richiede un livello di servizio molto elevato.

Queste sono solo alcune delle complessità che oggi le aziende italiane della siderurgia si trovano a dover affrontare per mantenersi costantemente competitive in un contesto in evoluzione costante. La sfida si può vincere grazie a un mix di eccellenza operativa e logistica, che comprende anche un agile decision making, una forte reattività e una grande flessibilità. A questi elementi si aggiungono tre pilastri essenziali per fare di una realtà siderurgica un’organizzazione vincente: digitalizzazione, innovazione e sostenibilità.

Sulla sostenibilità è intervenuto anche Alessandro Banzato, Presidente Federacciai:

La sostenibilità non è uno slogan, ma un must che le imprese del nostro comparto hanno iniziato a cogliere già da un po’ di tempo a questa parte. Sono molte le imprese che redigono un bilancio di sostenibilità, che producono dati tangibili e reali. Un’acciaieria è la quintessenza del riciclo, siamo riutilizzatori di un prodotto che può essere impiegato infinite volte.

(Fonte: Intervista di Alessandro Banzato su Industriaitaliana.it).

Quin for Metals. Un partner per la Digital Transformation

La digitalizzazione e l’innovazione sono gli altri due elementi chiave, insieme alla sostenibilità, al centro della riorganizzazione dell’impresa siderurgica in un’ottica di Industria 4.0, un intervento che deve interessare l’intera Supply Chain garantendo l’ottimizzazione dei processi produttivi, ma anche di quelli gestionali, oltre a prevedere uno sfruttamento strategico dei molti dati in possesso per creare valore. Un percorso di Digital Transformation tanto complesso e articolato quanto essenziale per le aziende che vogliono vincere le sfide del settore dell’acciaio.

Affidarsi a un partner con un’esperienza specifica nel settore metallurgico, e in particolare siderurgico, sui temi dell’innovazione e riorganizzazione dei processi diventa quindi fondamentale: negli anni QUIN ha accompagnato lungo percorsi di trasformazione digitale diverse realtà del Metals, come Marcegaglia, Acciai Speciali Terni (Thyssenkrupp), Terninox, ABS (gruppo Danieli), Fonderie Acciaierie Roiale. 

Questi grandi player, come numerose altre organizzazioni del settore siderurgico, condividono la necessità di affrontare alcune criticità di base, a partire da un processo produttivo complesso che richiede tempo e una grande quantità di risorse, materie prime comprese, spesso di difficile reperibilità. Inoltre il sistema consolidato di datazione degli ordini cliente adottato dalle imprese (es. le “quote”) ha ormai un grado di approssimazione non più accettabile dal mercato. Al contempo reperire, analizzare e utilizzare i dati di fabbrica spesso si rivela molto problematico. Le aziende in generale hanno la consapevolezza della necessità di un miglioramento e dell’urgenza di ottimizzare i propri processi, ma può risultare molto complesso capire esattamente in che modo e su quali elementi intervenire con profitto.

L’approccio QUIN. Un metodo orientato al successo delle aziende

Forte di un collaudato approccio focalizzato sulle soluzioni, QUIN si pone come un partner unico per definire un piano di intervento su misura, volto a risolvere le specifiche criticità dell’organizzazione e a generare un miglioramento integrato, concreto e collaborativo.

Ecco alcuni dei vantaggi concreti che le soluzioni di QUIN hanno portato alle aziende del comparto Metals con cui ha collaborato:

  • l’incremento del livello del servizio al cliente in termini di puntualità e di riduzione dei tempi di risposta;
  • la diminuzione dei livelli di giacenza attraverso un utilizzo ottimizzato della materia prima;
  • la generazione di fabbisogni più aderenti all’andamento del mercato;
  • l’introduzione di un processo collaborativo e strutturato di previsione della domanda e una conseguente razionalizzazione degli acquisti.

Sul piano organizzativo le aziende siderurgiche hanno visto un importante miglioramento della collaborazione tra le diverse funzioni aziendali e un incremento dell’efficienza sia delle fasi di pianificazione e programmazione esecutiva, sia nell’ambito dell’organizzazione e gestione dei processi produttivi. Infine, grazie alla consulenza QUIN for Metals, molte organizzazioni dell’acciaio hanno potuto introdurre migliorie sul piano dell’innovazione tecnologica per affinare e automatizzare i dati rilevati dai sistemi MES.

Ad esempio in Acciai Speciali Terni Spa, uno dei maggiori fornitori al mondo di laminati di acciaio inossidabile, il supporto di QUIN è stato cruciale per arrivare a un cambio radicale dal punto di vista del Demand Planning, con un nuovo approccio volto a migliorare il processo di production planning, che tenesse in considerazione al tempo stesso le priorità di mercato e i vincoli produttivi: il risultato è stato un efficace progetto di previsione della domanda e di pianificazione a capacità finita, che ha permesso di strutturare il know-how aziendale, incrementare il controllo sui processi e la frequenza di rilascio del piano, oltre a definire criteri oggettivi di valutazione dell’efficienza produttiva e di delivery.

L’evoluzione di una realtà come Acciai Speciali Terni Spa è solo uno dei numerosi casi in cui il supporto di un partner specializzato nel settore di riferimento ha portato l’azienda a raggiungere importanti obiettivi di business e ad aumentare il proprio vantaggio competitivo sul mercato.

Contattaci

Contattaci

Richiedi una consulenza

0432 570000

Entra in contatto con noi

Sei interessato a una consulenza e vuoi maggiori dettagli sui nostri servizi? Compila il form e verrai ricontattato al più presto!


Quin è la società di consulenza e soluzioni tecnologiche che accompagna le aziende lungo percorsi di digitalizzazione, innovazione e ottimizzazione dei processi e delle organizzazioni.

© 2021 QUIN S.r.l. Viale Ledra, 19/C 33100 Udine (UD) - email: info@quinlive.it - Privacy Policy
C.C.I.A.A. R.E.A. 278017 C.F. e Reg. Imp. 02657820300 - P.IVA 02657820300 - Cap. Soc. euro 100.000,00 i.v.
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Quid Informatica S.p.A.
Sito: WebinWord